Proposta del servizio di Pedagogia a centri medici : valore aggiunto.

La persona di ogni età oggi vive un tempo che le richiede continuamente di mettersi e rimettersi in gioco, di lasciare ciò che sa per affacciarsi a qualcosa di nuovo, di non credere mai di essere arrivata. Che si sia genitori, imprenditori, operai, tecnici dei diversi settori, ci si scontra con la necessità di cambiare.
In tutto questo ciascuno deve essere sostenuto sul fatto che ciò non significa "perdere se stesso", bensì arricchire se stesso. 

La pedagogia è la "scienza dell'educazione"; si educa l'altro, nell'idea comune si educa per farlo diventare un adulto/a il bambino/a, ma non solo i piccoli possono essere "educati" per vivere al meglio il mondo nel quale abitano.
Solitamente la pedagogia si rivolge a bambini e bambine, ragazzi e ragazze, ed agli adulti che di questi minori sono responsabili: i genitori, gli insegnati ed i nonni, figura sempre più attiva nella vita dei nipoti. Oggi però, la necessità è di sapersi rimettere appunto in discussione ad ogni età. 

La proposta di FacileAiuto è allora più ampia e proiettata su tre fasce d'età: bambini-bambine e ragazzi-ragazze, adulti (genitori e non), anziani (nonni e non) e si scinde in due tipologie, l'una individuale l'altra collegiale.

Il progetto individuale

I cambiamenti verso il benessere che promuovono tutti gli specialisti del settore (nutrizionista, psicologo....) possono essere sostenuti ulteriormente da un'idea di possibilità di mettersi in gioco a partire dalle proprie risorse.
Il colloquio pedagogico rivolto all'adulto (genitore e non) ha l'obiettivo di sostenere la persona nella ricerca della soluzione migliore per sé e, spesso, per la sua famiglia, il contesto primario di vita di ciascuno.

La soluzione migliore non è mai preconfezionata, poiché ciascuno è caratterizzato da peculiarità personali, pertanto può essere disposto a lasciar andare talune certezze, idee, pensieri, ma non altri. Il lavoro del pedagogista allora è di ragionare insieme alla persona su suoi assunti, sulle sue idee in merito all'aspetto del sé che crea difficoltà o che vorrebbe rivedere, o che, allo stesso tempo, non è disposto a mettere in gioco, ma che percepisce essere fonte di difficoltà; a partire da queste idee e da teorie pedagogiche nei colloqui si cerca insieme una possibile nuova opzione di azione o comportamento. Questa tipologia di colloqui pedagogico è rivolta ad ogni adulto o anziano.

Il colloquio individuale si rivolge poi nello specifico a futuri genitori, neo genitori, e genitori di ogni età, in fine, ai nonni.
Il colloquio pedagogico permette uno spazio ed un tempo alla persona per staccarsi dal quotidiano e riflettervi, vedendolo dall'esterno. Attraverso teorie pedagogiche, idee espresse e nuove proposte, che nascono dalla possibilità di riflettere in un ambiente non contaminato, l'obiettivo è un percorso di benessere individuale e sociale.

Con bambini/e, ragazzi/e, lo pedagogista si relaziona mirando ad un consolidamento dell'autostima e del senso di efficacia del sé; attraverso attività pratiche aiuta il consolidamento di abilità quali attenzione, memoria, abilità comunicative non verbali (prassia), abilità fine motorie ed oculo-motorie.

I progetti di gruppo/collettivi

Incontri formativi rivolti ad adulti di diverse fasce d'età su tematiche d'interesse.
Incontri rivolti ad adulti ed anziani sulla rieducazione degli stili di vita.
Incontri rivolti a genitori e nonni su tematiche educative.

Affiancati all'ostetrica, si propongono incontri rivolti alle future mamme, per riscoprire l'educazione prenatale e affiancare alle informazione tecniche su svezzamento e sviluppo fisico del neonato e della primissima infanzia, idee sull'educazione e lo sviluppo della persona dai primi mesi di vita. 

Balla con Me®

Bambini e bambine, già da neonati iniziano a costruire un rapporto con il mondo e l'ambiente attraverso il corpo ed i cinque sensi. Dalla prima infanzia, senza codici precostituiti, imparano a coniugare spontaneità e organizzazione del movimento e a conoscere, vivere ed apprezzare il corpo loro e dell’altro, ricercando equilibrio ed armonia tra “il dentro”, l’interiorità, e “il fuori”, il mondo esterno.

Nella quotidianità tutto il mondo entra in modo continuo in contatto con la persona, attraverso sensazioni che si definiscono in emozioni, azioni che assumono significato. I percorsi di Balla con Me®, tenuti da pedagogiste educatrici, si rivolgono a bambini e bambine dagli uno ai cinque anni e ai loro genitori che li accompagnano in questo viaggio di scoperta del sè.

Il valore aggiunto di inserire i servizi di Facile Aiuto nella propria struttura porta a dare maggiore visibilità a tutte le figure che operano all’interno della stessa, come ad esempio Pediatri Ostetriche Medici nutrizionisti e nel caso del “balla con me” la possibilità di utilizzare uno spazio come il centro fitness portando nuova utenza.

comunicazione

 

LED WALL

human-centric

sociale

 

continua

formazione

 

CHILDWOOD

education

school

 

continua

cure a casa

 

CAREGIVER

health

gps

   

continua

progetti editoriali

  

MAGAZINE

webTV

book

 

continua

Per un'esperienza di navigazione ottimale ti consigliamo di accettare i Cookies di questo sito.